fbpx

Il nostro Blog di Viaggio

torino

Due giorni a Torino per emozionarsi

La bella stagione è ormai alle porte e si fa strada la voglia di trascorrere due giorni spensierati alla scoperta di nuove destinazioni. In questo articolo vi porteremo alla scoperta di Torino, capoluogo del Piemonte e uno dei luoghi simbolo della storia italiana.

Con le giornate che iniziano ad allungarsi ed il bel tempo che avanza, sentiamo sempre più il bisogno di esplorare nuove mete.
La nostra Italia ci offre città d’arte uniche e con un inestimabile patrimonio, invidiate ed ammirate in tutto il Mondo.

Torino, emblema dello stile Liberty, è la città ideale da esplorare tutto l’anno, ma in particolar modo durante le belle giornate primaverili. Stiamo, dunque, parlando di una città bimillenaria poiché la sua fondazione risale al III secolo a.C e ha avuto l’opportunità di partecipare attivamente alla storia italiana.

Torino's Landscape discovery of Turin
Panorama di Torino – @Pixabay

Originariamente, durante il dominio romano era conosciuta come Iulia Augusta Taurinorum. Venne poi conquistata dagli Ostrogoti divenendo capitale di un Ducato longobardo e carolingio.

Nell’undicesimo secolo, infatti, Torino venne guidata dalla Signoria dei Savoia e ebbe l’onore di essere nominata, in seguito, capitale del Regno di Sardegna e, nel 1861, del Regno d’Italia fino al 1865. Rimase tale fino all’Unità d’Italia nel 1861, fu poi capitale del Regno e rimase tale fino al 1865.

Torino è stata protagonista anche in tempi recenti. Infatti, nel 2006 è stata il luogo in cui hanno avuto luogo i XX Giochi Olimpici Invernali.

Inoltre, è anche la città natale di alcuni simboli del Made in Italy. Infatti, sin dal 1899 a Torino ha sede la Fiat, fulcro dell’industria automobilistica italiana.
Qui si produce il famoso e gustoso cioccolato gianduja, meglio conosciuto come Gianduiotto. Potete trovarlo di fattura artigianale in tutti i bar e caffetterie della città. Assaggiarlo è una delle cose assolutamente da fare durante il vostro

Se dopo esservi goduti un piccolo sfizio di gola siete alla ricerca di un luogo simbolo di Torino da visitare almeno una volta nella vita, il Museo Egizio è il luogo giusto per voi.
Museo Egizio di Torino discovery of Turin
Scultura al Museo Egizio - @Mattia La Pietra

Il Museo delle Antichità Egizie di Torino ha sede presso il Palazzo dell’Accademia delle Scienze. Ve ne avevamo parlato anche nel nostro articolo che potete trovare QUI. Si tratta di un palazzo del Seicento che ospita il museo di antichità egizia più importante al mondo, dopo Il Cairo. Noi vi consigliamo una visita guidata al suo interno per scoprire i meravigliosi reperti qui conservati. Sono, infatti, più di 6.000 le opere conservate al suo interno, articolate tra sarcofaghi, mummie, amuleti, statue, porte, corredi funerari, oggetti di vita quotidiana e molti altri monili. Il museo custodisce opere che coprono un periodo che parte dal Paleolitico fino ad arrivare all’epoca Copta: un vero e proprio excursus della storia egiziana.

Se ancora volete continuare ad esplorare la città, un tour guidato serale di Torino farà sicuramente al caso vostro.
Potrete ammirare, insieme alla vostra guida turistica i luoghi simbolo della città torinese. Passeggerete in Corso Garibaldi, ammirerete Piazza Castello e rimarrete incantati dalla maestosità della Mole Antonelliana.

Ma a proposito della Mole Antonelliana
Mole Antonelliana discovery of Turin
Mole Antonelliana – @Pixabay 

Sapevate che al suo interno ospita il Museo del Cinema?
L’edificio, alto 167,5 metri, prende il nome dal suo progettista: Alessandro Antonelli. Stiamo parlando dell’emblema di Torino, con la sua cupola che domina il panorama torinese.
Il Museo Nazionale del Cinema, ospitato all’interno della Mole è uno dei musei più visitati della città sabauda ed è l’unico esempio in Italia di museo dedicato a questo tipo di arte. Potrete scoprire dipinti, fotografie, locandine, attrezzature di set italiani e internazionali.

Se volete scoprire il Museo del Cinema insieme ad una delle nostre guide potete mandarci una mail cliccando QUI.

Un’altra costruzione meravigliosa, da visitare una volta a Torino è il Palazzo Reale which, inside, houses the Chapel of the Holy Shroud.
Armeria Reale – @Eleonora Zanon 

Il Palazzo Reale di Torino è una delle più importanti residenze Sabaude. Si tratta della prima residenza della Famiglia Savoia: venne, infatti, costruita nel Sedicesimo secolo, nel centro cittadino, in prossimità di Piazza Castello. Nei suoi periodi di massimo splendore era il simbolo del potere dei Savoia ed era teatro della vita politica e mondana del Regno di Sardegna prima e successivamente di quello d’Italia. La magnifica Armeria Reale trova luogo in questo palazzo, così come gli appartamenti del Principe di Piemonte.
All’interno del percorso museale di Palazzo Reale trova luogo la Cappella della Sacra Sindone, che vi consigliamo di percorrere insieme ad una delle nostre guide turistiche.
La costruzione di questa cappella si concluse nel 1694 e da allora ha fronteggiato diverse peripezie come l’incendio tra l’11 e il 12 aprile 1997 che rese necessario un intervento di restauro.

Per concludere l’esplorazione della storia di Torino e dei suoi dintorni, non possiamo non menzionare la Reggia di Venaria.
Reggia di Venaria discovery of Turin
Galleria Grande – @Eleonora Zanon

Il Reggia di Venaria è Patrimonio dell'Umanità UNESCO dal 1997 e fu progettato da Amedeo Castellamonte.
Questa residenza sabauda vi stupirà con i suoi arredi eleganti e lussuosi perfettamente conservati. Con una guida professionista, potrete attraversare l'incantevole Sala di Diana e la Galleria Grande.
Il luogo dove sorge la Reggia venne scelto dai regnanti appositamente: si trova, infatti, ai piedi delle Valli di Lanzo, con i suoi estesi boschi, luogo ideale per la caccia. In ultimo, di grande interesse e di rara bellezza sono i suoi giardini: colorati, particolari, decorati; è un piacere poter godersi un pomeriggio primaverile perdendosi tra le molte specie di piante e fiori presenti.

Infine, qui di seguito potete trovare alcuni luoghi, di cui avevamo parlato in uno dei nostri articoli passati che potete trovare QUI, dove poter mangiare e dormire.

DOVE MANGIARE:
DOVE DORMIRE:

Il nostro viaggio alla scoperta della meravigliosa Torino è giunto ormai al termine. Speriamo che i nostri consigli possano permettervi si per passare due giorni indimenticabili. Non dimenticatevi di condividere con noi le vostre esperienze e se siete in cerca di altre idee su attività ed esperienze potete visitare il nostro BLOG.

Lascia il tuo commento:

it_ITItalian